Picasso experience in bici o in twizy

Nell’ambito della mostra “Picasso e l’altra metà del cielo” potrete vivere la vostra esperienza al centro della Puglia in uno dei territori incontaminati della regione: la Valle d’Itria e l’alto Salento. Con una delle nostre esperienze, non solo vivrete il genio del maestro Picasso ma conoscerete borghi, tratturi, natura, masserie, trulli ed enogastronomia tipici del territorio centrale della Puglia, del suo cuore.

Luogo d’incontro: Ostuni – Stazione ferroviaria.

La nostra esperienza parte da Ostuni, la città bianca per arrivare a Martina Franca, seconda tappa dell’esperienza. In Ostuni potrete scegliere il vostro mezzo di trasporto ecosostenibile: la Bicicletta o la Twizy Renault. Due modi per vivere la natura della Valle D’itria in maniera sostenibile e green. La vostra dotazione obbligatoria sarà un GPS, l’assistenza e il nostro Welcome kit Picasso ovvero un piccolo zaino del “viaggiatore” con all’interno: il road book per le vostre informazioni, un laccetto con un badge identificativo, una confezione di fichi mandorlati e una bottiglia d’acqua per il vostro ristoro lungo la strada, delle mappe e brochure della Puglia. Lungo il percorso potrete consultare il nostro sito sul vostro smartphone o tablet, dove troverete degli spunti interessanti per la scoperta del territorio. La vostra prima sosta sarà in un conservatorio botanico, immerso nella Valle d’Itria e tra i borghi più belli d’Italia: Cisternino, Locorotondo e Martina Franca. Sono qui conservate e custodite varietà di piante da frutto antiche provenienti da tutto il mondo e molte delle quali salvate dall’estinzione. I dieci ettari del Conservatorio, condotti con metodo biologico, abbinano la conservazione della natura, in un contesto paesaggistico di grande fascino. La collezione principale è dedicata alla specie Ficus carica: 500 tra fichi afgani, bosniaci, francesi, portoghesi, albanesi, israeliani e naturalmente italiani e pugliesi che stanno in pacifica convivenza fra loro: si tratta della collezione fra le più importanti d’Europa e del bacino del Mediterraneo, per qualità e varietà. Qui sarà possibile degustare frutta di stagione biologica. L’arrivo a Martina Franca è previsto nel primo pomeriggio.

Martina Franca è la città dei grandi festival, del rocaille elegante delle sue chiese e dei suoi palazzi. Punto focale della Valle d’Itria è a pochi km da Alberobello e Locorotondo, mete ideali per una visita guidata all’insegna dell’arte e delle tradizioni. Qui vi accoglieranno le nostre guide con “Picasso…barocco” itinerario nel cuore di Martina Franca tra la Basilica di San Martino e i palazzi barocchi. Conclude il percorso il Palazzo Ducale e la mostra di Picasso. Al termine dell’itinerario è prevista la tipica colazione andalusa, salata, a base di pane, olio e jàmon. Vi lasciamo quindi alla vostra cena e pernottamento.

Il secondo giorno riparte da Martina Franca per arrivare a Mesagne. Lungo il percorso vi consigliamo sempre di consultare il nostro sito, ed il nostro GPS vi condurrà in un’antica masseria tutta da visitare e una degustazione di prodotti tipici.
Le masserie e masserie fortificate risalgono al XV-XVI secolo. Le masserie fortificate lo erano per difendere i loro averi e le loro risorse dalle incursioni di nemici e pirati, in cui era presente una torre di avvistamento. Queste torri servivano come avviso alle masserie vicine che dal mare o dalle zone collinare stavano per arrivare pirati o nemici. C’era una torretta apposita posizionata sulle coste che avvisava le masserie vicine accendendo dei fuochi per segnalare il pericolo. Qui vivevano spesso diverse famiglie le quali lavoravano per il sostentamento stesso della masseria. Molte avevano annesse una chiesa, essendo molto distanti dalla città e non avendo possibilità di spostarsi velocemente ogni giorno. Erano il centro nevralgico dell’attività produttiva: potevano avere propensione olivicola a cui spesso era annesso un frantoio, e giardini per coltivare ortaggi e agrumi, oppure a propensione zootecnica tipiche nella Valle d’Itria con allevamenti come la vacca Podolica, i maiali, cavalli murgesi. In Valled’itira si gode di ampi pascoli e seminativi, sfuttati dal pascolo libero per queste sepecie, sopra elencate, ed ogni masseria provvista di laboratori per la trasformazione del latte e delle carni, che oggi ci ritroviamo lungo il percorso come aziende affermate di produzione e trasformazione di formaggi e latticini, seguendo sempre il ritmo della natura. Ogni stagione conferisce sempre un determinato sapore e gusto al latte a seconda delle erbe spontaee di cui si nutrono al pascolo. Da qui si arriva a Mesagne e nel primo pomeriggio sarà possibile effettuare la visita guidata “Il Borgo e il Maestro”. E’ un itinerario che parte dal cuore dei centri storici, mostra i vicoli più nascosti della città e che porteranno alla mostra “Picasso e l’altra metà del cielo” attraverso una serie di tappe che ci avvicineranno alla mostra, descrivendo vita e opere dell’autore. A metà percorso si visiterà la mostra per poi riprendere con la visita al borgo e completare l’itinerario. Al termine si potrà degustare un aperitivo a base di “tapas”. Vi lasciamo quindi alla vostra cena e pernottamento.

L’ultimo giorno da Mesagne si tornerà ad Ostuni. E dopo una degustazione lungo la strada, in Ostuni, sarà possibile partecipare alla visita “Uno scatto per Picasso”. Itinerario nel centro storico di Ostuni con relativo contest fotografico per creare una “mostra parallela” sui social network, che duri tutto il periodo della mostra “Picasso e l’altra metà del cielo” e che accompagni i visitatori come esperienza parallela. Al termine del percorso nel borgo, si visiterà la mostra “Picasso e l’altra metà del cielo”, al termine della quale verrà servito il Cocktail Picasso, studiato per l’occasione. Infine ultima cena e ultimo pernottamento.

Il Pacchetto comprende Biglietto mostra, Welcome kit, Noleggio Bicicletta o Noleggio Twizy, GPS, Assistenza, Cena e pernottamento. Con la possibilità di opzioni aggiuntive: Degustazioni metà percorso Visita guidata con degustazione

L’itinerario può anche essere ridotto a 2 gg.