Pierangelo Argentieri
Puglia Walking Art
Picasso – L’Altra metà del cielo
Antonella Golia
Maria Franca Mangano
Daniele Pomes
Gianluca Zurlo
Pierangelo Argentieri

Pierangelo Argentieri

Ideatore e Project Manager

In lui sangue pugliese e scozzese, si forma fin da giovane nel mondo dell’enogastronomia e del turismo, attraverso continue specializzazioni quali quella in General Manager per il Comparto Alberghiero e la frequenza della importante Scuola di Dirigenti D’Impresa della Bocconi di Milano:School of Management. Dopo gli anni della formazione e della prima esperienza lavorativa, diventa direttore della Tenuta Moreno a Mesagne e Ceo della Puglia Holiday S.r.l. società che gestisce due alberghi in Puglia e un Bistrot a Milano. E’ Presidente del Consorzio Welcome in Puglia e della Rete di Imprese Puglia Mice Experience, Coordinatore del presidio Slow Food del Fico Mandorlato di san Michele Salentino, Presidente del Associazione di promozione socale, Hortus Puglia nonchè presidente di Federalberghi Brindisi e vice presidente regionale Puglia della stessa associazione.Premi e riconoscimenti: la Tenuta Moreno da lui diretta, per 4 anni consecutivi dal 2013 al 2016, ha ricevuto il prestigioso premio Tui Holly che viene assegnato ai migliori 100 alberghi al mondo per la clientela tedesca, ha vinto il premio “Solidus” come miglior professionista dell’anno 2016 nella categoria direttori d’albergo.

Puglia Walking Art

Puglia Walking Art

Puglia Walking Arte nasce dall’intuito di Pierangelo Argentieri, presidente di Federalberghi Brindisi che a partire dall’esperienza della mostra diffusa Picasso – l’altra metà del cielo ha deciso di coinvolgere un gruppo di giovani professionisti del settore dell’accoglienza e della fruizione turistica del territorio per sviluppare percorsi lenti di arte, cultura, paesaggi e tradizioni culinarie nel cuore della Puglia, fra la Valle d’Itria e l’Alto Salento.

Picasso – L’Altra metà del cielo

Picasso – L’Altra metà del cielo

Arrivano tutte da collezioni private, molte delle quali mai esposte prima, le duecentodiciassette opere di Picasso – L’Altra Metà del cielo.
Allestita dell’Associazione Metamorfosi e curata dal Prof. Francesco Gallo Mazzeo, Docente all’accademia di belle arti di via Ripetta a Roma, sarà aperta al pubblico dal 24 aprile al 4 novemnre 2018 in 3 suggestive locations: il Palazzo Ducale di Martina Franca, il Castello di Mesagne e il Palazzo Tanzarella di Ostuni e presenterà 3 olii , 159 grafiche, 35 ceramiche  e un disegno del genio spagnolo, un acquerello dell’artista compagna di vita Dora Maar e 19 grafiche di un’altra donna che ha accompagnato la sua vita:  Françoise Gilot.
Il ritratto di quello che molti considerano la maggior espressione artistica del Novecento, sarà completato, come una sorta di “mostra nella mostra”, da 80 fotografie di Edward Quinn, il fotografo irlandese che dal 1951 fino al 1973, anno della morte di Picasso, fu legato all’artista da una profonda amicizia,  8 foto di Robert Capa e e 3 della Gilot.

Antonella Golia

Antonella Golia

Responsabile visite culturali

“Sono Antonella Golia e sono nata a Napoli, da papà architetto e mamma agronoma quindi circondata dalla bellezza ed educata all’arte e alla natura! Vivo in Puglia da molti anni e mi sono laureata in Beni Culturali a Lecce.
Mi occupo di valorizzazione e qualificazione dell’offerta turistica territoriale e di gestione e valorizzazione dei beni culturali nel pubblico e nel privato. Tutto questo lo faccio con M’Arte, la mia società.
Nel tempo libero adoro leggere e quando possibile viaggiare”.

Maria Franca Mangano

Maria Franca Mangano

Responsabile Walking

Nata a Ostuni decide di seguire le onde del mare che la portano a lavorare e studiare fuori e a conseguire una laurea in biologia marina. Da qualche anno è presidente della Cooperativa Gaia che si occupa di turismo sostenibile e responsabile, conservazione e protezione ambientale ha fatto della sua passione un lavoro guidando gruppi in natura e nei centri storici cercando di interpretare il territorio e il paesaggio che ha intorno e trasmettere le sensazioni che prova….

Daniele Pomes

Daniele Pomes

Responsabile Percorsi Bike

Daniele Pomes è nato a Brindisi e vissuto in Puglia fino a 20 anni, quando il piacere delle scoperta lo ha portato a studiare e lavorare in alcune città italiane ed europee come Perugia, Madrid, Cadice e Dublino. Da quasi dieci anni è il presidente della Cooperativa Madera, azienda che opera nell’ambito della comunicazione e della promozione del territorio. Da qualche anno ha trasformato la sua passione per la bicicletta e l’amore per il territorio in una nuova avventura lavorativa. Nel Parco delle Dune Costiere e in Valle d’Itria lavora infatti come operatore cicloturistico coniugando il piacere del pedalare alla fruizione attiva del territorio, accompagnando,  attraverso strade secondarie prive di traffico veicolare e ad alto “contenuto paesaggistico”, i visitatori da tutto il mondo in piacevoli bike tour. I percorsi fuori dai centri urbani per il Puglia Walking Tour sono stati pensati per dare a tutti la possibilità di godere del paesaggio Pugliese in modo autentico, relazionandosi con i veri custodi del paesaggio: contadini e produttori locali.

Gianluca Zurlo

Gianluca Zurlo

Coordinatore e Project leader

Lavora nella comunicazione da quando, maggiorenne, diventa autore di programmi radiofonici e televisivi per una radio televisione locale. Cronista di provincia, studia Scienze Politiche e dopo un po’ di gavetta inizia a collaborare con l’agenzia giornalistica internazionale Area per la quale è autore e conduttore di format radiofonici e televisivi su cultura, spettacoli e politica, collabora con Radio Città Futura, Radio Bruno e Radio Rock. Docente in diversi corsi di formazione dedicati alla comunicazione e ai new media. Dopo anni di scrittura per la radio e la televisione, si da al copywriting, fonda un’agenzia di comunicazione e una di media relation ma dopo 3 anni si dà alla consulenza in proprio e si dedica allo storytelling del territorio e dei beni culturali. È autore di diversi format sulla comunicazione aziendale e istituzionale. Esperto nel concept e nel design degli eventi, oggi è project manager del Sum – Sistema Urbano Museale di Mesagne.